I libri del girandolone

Un giorno della mia vita - Bobby Sands

2 Settembre | In: I libri del girandolone
Dire che è una lettura adatta prima di arrivare a Belfast è superfluo. Si può aggiungere che è perfetta anche mentre ci si soggiorna. Tra un cortile, un muretto di mattoncini rossi, una folata di fritto e il cielo grigio sopra.

Eravamo giovani in Vietnam - Harold Moore, Joseph Galloway

2 Settembre | In: I libri del girandolone
Molto dettagliato; diretto più ad appassionati del settore che a svogliati turistardi. Consigliatissimo sempre per chi è in partenza per Hanoi o Saigon. Anche per prevede un lungo soggiorno, soprattutto negli Altipiani Centrali.

Il manuale del Subbuteo

17 Novembre | Commenti 1 | In: I libri del girandolone
Riferimento unico per i nati negli anni '70 storditi e coccolati dalle sicurezze successive. Un ottimo sistema di ancoraggio nei momenti di smarrimento, quando il passato sembra più solido del futuro. Aiuta.

La guerra delle Falkland - Alberto Caminiti

2 Settembre | In: I libri del girandolone
Buona base storica per chi volesse evitare Wikipedia, prima di partire per l'Argentina. Il titolo poteva omaggiare meglio le Malvinas, ma ci fanno caso in pochi.

Le menzogne della notte - Gesualdo Bufalino

1 Settembre | In: I libri del girandolone
L'unità del tempo e dello spazio alimentano le potenzialità della fantasia. Ambientazione antica per una fuga moderna. La meraviglia del possibile prende il volo in una cornice pulita. Straordinario. Da consigliare come lettura tutta d'un fiato su un'isola o su qualcosa che gli somigli.

Colloqui con il professor Y - Louis Ferdinand Céline

2 Settembre | In: I libri del girandolone
Delirio e invettiva legata al mondo della scrittura. Un j'accuse progressivo che lascia basiti quanto a modernità e contenuti. Libro ideale per darsi la carica e prepararsi ad una conversazione. Magari davanti a un omelette o a qualcosa di francese da mangiare in punta di coltello ma con la bocca aperta.

Estensione del dominio della lotta - Michel Houellebecq

1 Settembre | In: I libri del girandolone
Frustrazione e limite in un recinto mentale. Ricerca e fallimento in continuo movimento. Il cambio di luoghi è strumentale e cornice apparente. Quando l'inedia riesce a trasmettere un'energia folgorante, allora è genio. Libro ideale da leggere in un appartamento di una realtà urbana estranea, senza amic...

Un eroe del nostro tempo - M. Lermontov

25 Gennaio | In: I libri del girandolone
Una finestra sulla Russia imperiale di prima metà '800. Tra duelli e cittadine termali del sud, tra pensieri e spalline, scivola via fresco come un ruscello del Caucaso. Facile, breve e perfetto per conosere, curiosare, volare e rimanere sospesi in una fredda giornata invernale.

Nelle foreste siberiane - Sylvain Tesson

Libertà volontaria contro il pensiero unico. Bellezza estrema nell'estrema difficoltà. Una prova di recupero di sé, tra spirito e corpo; correndo via dall'appiattimento. Va letto prima di andare in Siberia o subito dopo esserci tornati.  

Le avventure di Tom Sawyer - Mark Twain

17 Novembre | In: I libri del girandolone
Gioventù trasparente tra un fiume e incontri nuovi. La freschezza del tutto possibile rappresentato come fiaba innocente. Il libro è un impulso alla vita, all'ingenuità lontana da calcolo e malizie. La purezza non è mai stupidità.

Conquistadores, pirati, mercatanti - Carlo Maria Cipolla

2 Settembre | In: I libri del girandolone
Libello esilarante. Perfetto prima di arrivare nel Nuovo Mondo, magari a Sud. Perfetto anche in aereo verso qualunque altra parte. L'ironia al servizio della cultura e dell'informazione reale è da encomio vero. Sempre.

I cosacchi - Lev Tolstoj

2 Settembre | In: I libri del girandolone
Ricerca della verità assoluta e annegamento nella natura infinita. Sono gli unici rimedi ai dolori della vita. Intenso come per un adulto, fantastico come per un adolescente. Un classico che si ferma nel tempo, ideale per una lettura in Transiberiana.

Casino totale, Chourmo, Solea - Jean Claude Izzo

2 Settembre | In: I libri del girandolone
Tre libri anziché uno. Per odorare di noir francese sporco è perfetto. Se non proprio in una Marsiglia fuori stagione è una lettura da porto con sirena lontana e acqua scura. Per un film mentale densissimo, è l'ideale. Trasmette energia più per rimanere lontano che per andarci.

Elogio della fuga - Henri Laborit

13 Gennaio | In: I libri del girandolone
Saggio adorabile che culla l'uomo come "desiderio", tra follia e necessita di fuga. La fuga come mezzo, la fuga come fine. Scientifico e razionale nell'analisi dell'allentamento come orizzonte necessario e vitale. Una colonna d'appoggio per chi ha paura dell'anomalia

Padri e figli - Ivan Turgenev

1 Settembre | In: I libri del girandolone
Passaggi generazionali e intreccio di idee sullo sfondo di una terra senza fine. Continuità nella diversità. Nell'orizzonte ampio un mondo che cambia. Lo stile e le passioni intense sono validi in eterno. Lettura ideale in una casa della Russia profonda.

Pagine